La notte della regata Trieste-San Giovanni in Pelago

Questa notte sarà la notte della Trieste – San Giovanni in Pelago – Trieste, uno dei più classici e storici appuntamenti offshore dell’Adriatico che ritorna con l’edizione numero 61 come sempre firmata Yacht Club Adriaco.
Alle 22.30 con previsioni di vento leggero, nel cuore di Trieste davanti a Piazza Unità, scatterà la regata che sul percorso di 90 miglia toccherà le acque di Slovenia e Croazia portando la flotta a doppiare il faro di San Giovanni in Pelago prima della risalita verso Trieste su un percorso di 90 miglia.
La regata che in questa edizione vede oltre 70 barche al via è inserita come tradizione all’interno del programma del doppio weekend della Settimana Velica Internazionale; al via la flotta Open e ORC per l’assegnazione della line honours e dei vari titoli di categoria (ORC, ORC X2, OPEN, OPEN X2). La regata conta anche quale prova lunga per la classifica della flotta ORC che ha già disputato le prime prove a bastone lo scorso fine settimana e che concluderà l’evento domenica 25 settembre con le ultime prove tecniche. La classifica generale ORC dopo tre prove vede al comando a pari punti (7) Take Five Jr e Brava che sono anche i leader dei rispettivi gruppi 2 e 1.
Al terzo posto l’austriaco Trinity+ (pt. 13.5) con Seven J Seven (pt. 15) e Lady Day (pt. 16) che completano la top five.
Per quanto riguarda la corsa alla line honours questa avrà un nuovo nome dopo l’assenza giustificata del detentore delle ultime tre edizioni, il padrone di casa il maxi 100 Arca SGR in queste ore fermo ai box il che spalanca le porte a qualsiasi pronostico rendendo di fatto questa edizione una delle più incerte degli ultimi anni con il Farr 80 Anemos II quale possibile pretendente alla line honours 2022.

Lascia un commento